AMBASCIATORE GLOBALE DELL'OCEANO

Philippe Cousteau

Portando avanti con orgoglio la tradizione di famiglia, Philippe sta lavorando per studiare e proteggere al meglio i nostri oceani, per permettere alle generazioni future di goderne appieno.


"Adoro il fatto che quando ci immergiamo restiamo sulla soglia della scoperta. Per molti versi, l’immersione è per me un’esperienza molto personale. Ogni volta che scendo sott’acqua mi chiedo se sto provando lo stesso brivido che provavano mio nonno e mio padre quando collaudavano insieme molti dei primi Aqua Lung, tanto tempo fa"



Quando e perché hai iniziato a fare immersioni?

Ho sempre avuto la subacquea nel sangue. A dire il vero, non ricordo la prima volta che ho respirato attraverso un erogatore. Ho preso il primo brevetto all’età di 13 anni, appena mi è stato possibile.

Qual è il tuo pesce guida (o mammifero/rettile) e perché?

Il mio animale guida è il polpo. Sono animali intelligenti, intraprendenti, forti e bravi a risolvere problemi: quando vogliono qualcosa non si fermano davanti a nulla fino a quando non riescono a ottenerlo.

L'esperienza subacquea più memorabile?

L’immersione in Mar Rosso, sulle rovine della spedizione Conshelf II di mio nonno, per una serie della BBC Oceans.

Come ti avvicini a coloro che non praticano immersioni per coinvolgerli e invogliarli a imparare a immergersi?

Io ed Ashlan abbiamo lo stesso approccio. Chiediamo di chiudere gli occhi e immaginare come ci si sente a librarsi in aria come un uccello. L’immersione è l’unico modo per provare veramente la sensazione di volare e la libertà che ne deriva.

L'immersione dei sogni: dove e con chi (vivente o meno)?

La mia immersione dei sogni sarebbe quella di tornare a Conshelf ed immergermi lì con mio padre Philippe Sr. È morto prima che io nascessi e mio nonno mi raccontava spesso delle volte in cui si sono immersi insieme a Conshelf. Quindi quello è diventato il mio sogno.

Il componente Aqua Lung preferito?

Il mio prodotto preferito sono le nostre mute personalizzate, che io e Ashlan abbiamo studiato per farle assomigliare a quelle che mio padre ha progettato decenni fa, e che sono state utilizzate nei film di Cousteau.

Quale abilità subacqua stai cercando di migliorare?

Mi piacerebbe essere più bravo nelle immersioni con rebreather per le riprese.

Cosa stai facendo per migliorare la salute dei nostri oceani? Hai qualche consiglio da dare a chi vuole rendersi utile?

Tutto il nostro lavoro è incentrato sulla conservazione. Con la nostra organizzazione no profit EarthEcho International (www.earthecho.org), una delle principali organizzazioni per l'educazione dei giovani, che ogni anno raggiunge centinaia di migliaia di bambini per incoraggiarli a proteggere gli oceani e con i nostri documentari, libri ed eventi pubblici, ogni giorno lavoriamo per migliorare la salute degli oceani.

Il nostro consiglio a tutti coloro che vogliono rendersi utili è quello di capire che ognuno di noi ha il potere di cambiare il mondo con le scelte della propria vita quotidiana: da chi votiamo a ciò che acquistiamo, a come ci comportiamo nei confronti della natura e degli altri. Questo è un messaggio potente, perché significa che c’è speranza se tutti diamo ascolto alle nostre potenzialità per fare la differenza in modo positivo.

Qualche talento nascosto?

Amo cucinare e devo ammettere che sono piuttosto bravo. Sono anche molto bravo a fischiettare.

Segui le avventure di Philippe: